.
Annunci online

casse [ Dall'alto della collina l'antico maniero di Pinzano domina sulle acque del Tagliamento. Ma aimé un orrendo presagio si sta abbattendo su questo meraviglioso fiume friulano. Una possente colata di cemento si riverserà sul suo letto e nulla potremo se ]
 



26 marzo 2006


Un parco fluviale per il Fiume Tagliamento

La questione delle casse di espansione ha mosso l'attenzione e la preoccupazione di scienziati , media e gruppi organizzati di varie parti d'Europa. Questo sta a significare l'enorme valore intrinseco che il Fiume ha, e le sue potenzialità di divenire anche motore di rivitalizzazione economica dei territori circostanti seguendo la strada della sostenibilità ambientale e della valorizzazione a fini turistici dei suoi aspetti naturalistici, culturali, sociali. La "via del Parco" servirà a finanziare il cambiamento di approccio, a compensare economicamente le modifiche agricole necessarie, a divulgare la "cultura del rischio" e – soprattutto – a trasformare il Tagliamento da un problema ad una risorsa durevole ed un orgoglio per tutte le popolazioni, dalla sorgente alla foce.
Il recupero di edifici storici dismessi - quali le filande - e la loro destinazione a fini di strutture sociali, turistiche e museali dovrà essere una delle priorità dell'eventuale parco fluviale.
I parchi e le aree tutelate dalle norme europee godono di finanziamenti specifici e di priorità di finanziamento sui piani di risanamento e di valorizzazione del territorio.
Quello che proponiamo in sostanza è un parco figlio degli anni 2000, le cui logiche e regole nascano "con" e "per" le comunità interessate; Una "grande opera" diversa da tutte le altre in atto in questa Regione, in quanto figlia di altre logiche e di altri interessi.
che ne pensate ?




permalink | inviato da il 26/3/2006 alle 14:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 gennaio 2006


espansione

Ma sto parlando di "casse di espansione". parolone che darebbe l'idea di un qualcosa che potrebbe far crescere le vostre di casse, quelle economiche. E in effetti lo sarà ma in negativo e non solo questo. Saremmo più poveri sia per lo spreco di denari e sia per l'inutilità che comporterà la costruzione di tale opera idraulica. Opera che pare compresa tra le grandi e prioritarie del Friuli, scatturita dalla necessità di salvaguardare la bassa friulana dall'esondazione del Fiume Tagliamento, in particolare l'abitato di Latisana.
Giustamente direte. se non vogliamo altri morti sulla coscenza qualcosa dobbiamo pur fare, e dunque va fatta!
Ma perchè dobbiamo cementificare il fiume se tecnici autorevoli hanno dimostrato che ci sono valenti alternative di basso impatto ambientale e costi molto ma molto più ridotti?




permalink | inviato da il 23/1/2006 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


22 gennaio 2006


Ma di che casse stai parlando?

Non tutti sanno che ....




permalink | inviato da il 22/1/2006 alle 23:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio       
 
rubriche
Diario

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Assieme per il Tagliamento
cerca
me l'avete letto 8548 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom